Papermaking

L’arte della produzione della carta è considerata una delle quattro più grandi invenzioni concepite nella Cina antica. Nel Sud-Ovest della Cina è ancora possibile trovare qualche villaggio dove la carta viene prodotta seguendo le antiche tecniche tradizionali.

Tra le montagne Gaoligong, vicino al confine con il Myanmar dello Yunnan Occidentale, nel piccolo villaggio di Xinzhuang, l’arte della produzione della carta è stata tramandata per secoli dai suoi abitanti.

La metà dei 680 abitanti di Xinzhuang producono carta nel periodo di riposo dal lavoro agricolo. La carta è ricavata dalla lavorazione della corteccia degli alberi di gelso e viene normalmente prodotta in fogli di dimensioni di 68×73 cm, un taglio che la rende adatta per il confezionamento del te e per il denaro funerario.

Non è facile preservare questa antica tecnica in un’era dove la crescita economica si sviluppa così in fretta. Simili tipi di carta sono stati prodotti per secoli in altri villaggi dello Yunnan, ma i gradi produttori e gli investitori hanno monopolizzato il mercato della vendita della carta.

Nell’ultimo decennio, un gruppo di amici di Pechino si sono avventurati in un progetto per la costruzione di un museo con lo scopo di promuovere e preservare l’arte della produzione della carta.

Un progetto ambizioso, disegnato da Trace Architecture Office, fu approvato nel 2011 dopo un lungo percorso burocratico.

L’attuale Handcraft Museum of Printmaking è stato costruito da alcuni abitanti di Xinzhuang alle porte del paesino.

Read More